Biografia

Milos Seyda preparing a violin bassbar

MILOS SEYDA
La sensibilità musicale, la fascinazione per la diversità dei colori del suono e la curiosità per la trasformazione artistica dei materiali attraverso il lavoro manuale sono gli elementi principali che costitituiscono il mio lavoro. Stabilito a Cremona nel 2015, mi dedico principalmente alla costruzione di violini, viole e violoncelli.
ORIGINI
Provengo dalla Patagonia argentina e ho trascorso la mia infanzia e giovinezza impregnato di esperienze artistiche in relazione con l’ambiente naturale che mi circondava, dallo studio del pianoforte e del violoncello, cominciato in giovane età, fino alla lavorazione manuale di materiali come argilla, metallo e legno.
FORMAZIONE MUSICALE
Mi sono laureato all’Università delle Arti Musicali di Buenos Aires, Argentina, e ho proseguito i miei studi nell’Accademia delle Arti di Stettino, Polonia, entrambe le laure ottenute con il voto massimo e lode. Durante la mia carriera da violoncellista mi sono perfezionato con maestri come Jorge Perez Tedesco (ARG), Myriam Santucci (USA), Eduardo Vassallo (UK), Wolfgang Emanuel Schmidt (DEU), Tomasz Szczesny (PL), Paulo Gaio Lima (PT). Ho studiato il principale repertorio solistico per questo strumento e ho participato attivamente in orchestre come l’Orchestra della Radio Amadeus di Buenos Aires, l’Orchestra Filarmonica di Stettino e la Baltic Neopolis Orchestra.
LIUTAIO
Il mio percorso come liutaio è cominciato nel 2010 nella bottega di Paula Godoy a Buenos Aires, che mi ha trasmesso le prime nozioni di quest’arte. Nel 2015 ho cominciato la Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona nella classe di restauro del maestro Alessandro Voltini. Nel 2017 ho ottenuto il diploma. Da quel momento ho approfondito le mie conoscenze di costruzione e restauro di strumenti ad arco specializzandomi con liutai mondialmente riconosciuti come Patrick Robin, Francis Kuttner, Antoine Cauche, Fréderic Becker, Loeiz Honré, Claire Mollimard, e altri.

IL MIO LAVORO
Vista la complementarietà tra la mia formazione come musicista e il mio percorso come liutaio, la musica e la materia sonora sono parti fondanti del mio lavoro. Ecco il perchè della mia dedizione alla comprensione dell’acustica degli strumenti musicali, cerco che si caratterizzino per una particolare cura della qualità sonora. Costruisco in modo totalmente artigianale, ogni passo della costruzione è importante. Per avvicinarmi alle caratteristiche sonore che cerco mi soffermo su dei punti cruciali: un materiale accuratamente selezionato, lo studio minuzioso delle proprietà meccaniche e strutturali della cassa di risonanza, le caratteristiche elastiche della vernice di ricetta a fabbricazione propria e una particolare attenzione nella messa a punto attraverso l’incontro frequente con i musicisti, scambio di opinioni e lavoro cooperativo con loro. Vedere le mie opere prendere vita nelle mani di un cliente musicista soddisfatto è la mia più grande ricompensa e quello che dà senso alla mia arte.

Partecipo regolarmente a scambi con altri liutai allargando il mio ventaglio di conoscenze, aggiornandomi sui diversi temi di ricerca che fanno della liuteria un’arte in continua evoluzione.

L’interesse per lo studio dei grandi strumenti di maestri del passato, attraverso la fabbricazione di copie, mi permette di appropriarmi di nuovi elementi per avere una comprensione più profonda dei principi fondamentali di quest’arte. In questo modo arrichisco le mie creazioni di carattere più personale stabilendo uno svillupo continuo della mia produzione.

Attualmente svolgo il ruolo di maestro liutaio di Liuteria Bizzi Milano, dove sono responsabile della costruzione sia degli strumenti Liuteria Bizzi che dei miei propri.

Stradivari model cello f-hole by Milos Seyda

Concorsi e Premi